Il capro espiatorio della settimana: LA PATATA

general patata

Preambolo:
Un giorno Dio, (che è sempre stato uno un po’ borioso), volle fare una scommessa con Guido Valpersi, suo vecchio compagno del liceo.
“scommettiamo”, disse Dio, “che in soli sei giorni ti creo il mondo e mi viene pure bene?”
“Dio, è già la quinta birra doppio malto che ti fai stasera, direi che hai bevuto abbastanza, invece di dire cazzate paghiamo il conto e andiamo, che si è fatto tardi e io domani ho il colloquio per entrare alla superal” obiettò Guido.
Dio prese lo scetticismo sprezzante del suo amico come un affronto e il lunedì successivo, di prima mattina, si mise a lavoro sul suo ambizioso progetto.
Era già la sera di venerdì quando Dio si rese conto che malgrado avesse fatto un gran lavoro di ingegneria e di design c’era qualcosa che non andava, ad esempio gli organismi da lui creati, per sopravvivere, avrebbero dovuto distruggersi l’un l’altro e questo oltre ad essere privo di senso voleva dire che la vita sulla terra si sarebbe basata sulla sofferenza.
Dio pensò allora di controbilanciare gli errori del creato inventando qualcosa di perfetto, un animale superiore a tutti gli altri, che fosse in grado di governare al meglio il mondo da lui creato e che passasse il tempo a ringraziarlo e a dirgli quant’era bravo e quanto era bello il mondo.
Sappiamo tutti come finì, del resto dopo cinque giorni di lavoro ininterrotto dio era distrutto sia fisicamente che psicologicamente, insomma, è naturale che l’uomo sia venuto fuori quello che è.
Cosa poteva fare Dio a questo punto? Distruggere tutto e ricominciare da capo come aveva fatto con i dinosauri? Non c’era tempo! Dio pensò allora di creare il concetto di capro espiatorio, qualcosa che si prendesse tutte le colpe degli errori da lui commessi, decise di fare una prova e rivolgendosi agli uomini disse:
“Uomini, reprimete i vostri istinti sessuali! Dovete andare con una donna solo per procreare, sennò commetterete peccato e mi offenderete personalmente!”
“Ma Dio, come facciamo? Ci hai creati con degli istinti sessuali sovradimensionati!” Dissero gli uomini.
“Non è colpa mia, è il diavolo che vi induce in tentazione, anche se non se ne capisce granchè il motivo, in ogni caso sappiate che se voi gli cederete brucerete e soffrirete immensamente per l’eternità!”
“Il diavolo? E chi è?” Chiesero gli uomini confusi.
“Il diavolo èèèè, dai quello con il forcone, con le corna sulla testa, dai… il diavolo no?”
Improvvisò Dio.
A questo punto uno degli uomini chiese timidamente:
“Ma Dio, che c’entra questo diavolo? Non eri tu che avevi creato tutta la baracca? Non eri tu l’onnipotente?”
Dio a questo punto sbottò e rivolgendosi agli altri disse: “Uomini! Questo individuo osa mettere in dubbio la mia parola! Costui è un eretico e in quanto tale deve essere torturato e bruciato vivo, così vuole il signore!”, Gli uomini allora catturarono l’eretico, lo torturarono e lo bruciarono vivo e Dio vide che era cosa buona. L’idea del capro espiatorio funzionava alla grande.

Il capro per me di questa settimana è:

LA PATATA

Perché prendersela con la patata:

La patata è originaria delle regioni tropicali dell’America centro-meridionale, dunque è un’ extracomunitaria che è venuta a rubare il lavoro ai nostri tuberi.
L’introduzione della patata in Europa fu lenta in quanto la gente dell’epoca nutriva giustamente una certa diffidenza nei confronti di ciò che “cresce sotto terra”, si riteneva perfino che il consumo della patata diffondesse la lebbra e nell’Encyclopédie del 1765 la si descriveva come “cibo flatulento”.
Tutte sagge considerazioni che purtroppo il cosiddetto “progresso” ha spazzato via.
La patata è tossica, (nel senso che è velenosa, non che si droga) difatti contiene la solanina, le lectine e altre tossine ine ine.
La patata viene usata come munizione del temibile “sparapatate”, un ordigno bellico tanto facile da costruire quanto pericoloso.
Lo sparapatate è molto popolare fra i ragazzini i quali, secondo alcune fonti poco attendibili, intendono servirsene per prendere il potere e imporre gioca jouer come inno nazionale.

“Patata” è anche uno dei nomi con il quale viene chiamato l’organo genitale femminile, quindi è una parolaccia e tutti sanno che si comincia con le parolacce e si finisce a lanciare i sassi dai cavalcavia, inoltre come diceva Robocop in Robocop2: “le parolacce fanno il sangue cattivo”. Le patate, specialmente se fritte, fanno ingrassare, in america ne vanno ghiotti e infatti pochi lo sanno ma a causa della crescente obesità dei suoi abitanti il continente americano rischia di sprofondare entro il 2045. La patata è anche un modo per chiamare la deformità del piede conosciuta come “alluce valgo”, che oltre a provocare dolore e fastidio non è mica una bella cosa da vedere.

Crimini e colpe della patata:

Nell’Irlanda del 1700 la patata costituiva il principale alimento della popolazione, un bel giorno però l’improvviso diffondersi della peronospora, una devastante malattia della patata, distrusse in un colpo solo tutti i raccolti provocando la grande carestia irlandese del 1845. Questo per dire, vatti a fidare delle patate.
Dalla patata si ricava anche un alcolico e l’alcol è una delle cause principali del problema dell’alcolismo.
Alcune persone che non hanno aspettato le tre ore dai pasti prima di fare il bagno sono morte annegate, alcune di queste persone avevano mangiato anche delle patate.
Nel 1987 la casalinga Germana Giacometti si procurò un taglio in un dito nel tentativo di pelare una patata con un coltello.
In Russia due ragazzi hanno ucciso una sedicenne, l’hanno fatta a pezzi, cucinata e servita in tavola alla loro coinquilina con contorno di patate. Le patate si possono ritenere a tutti gli effetti delle complici.
Nel 2009 l’attore conosciuto come “Er Patata” è stato arrestato per spaccio di droga.
La patata cruda è un oggetto solido e come tale può essere utilizzato per provocare morte e sofferenza, quante persone al mondo saranno morte soffocate a causa di una patata? E quante persone saranno state colpite alla testa da una patata? Quante volte ancora le patate dovranno volare prima che vengano bandite per sempre?

5 Commenti
  1. 8 anni ago
    Rezza Umana

    gira voce che la patata bollita stia oltretutto soppiantando i carica-pile dei telefonini cellulari.
    io la uccido.

    Rispondi
  2. 8 anni ago
    inculoallafatina

    tuttapatatatatatatata
    questa canzoncina mi perseguita tutt’oggi che sono vecchio e gobbo.
    a morte, amorte, amooooortee!

    Rispondi
  3. 8 anni ago
    trabeoscopio

    quello del sostituirsi ai caricabatterie dei cellulari è soltanto il primo passo, quando la patata bollita diventerà la principale fonte di energia e sostituirà il petrolio, il nucleare, l’eolico ecc… allora il maledetto tubero avrà in pugno il destino dell’intera umanità e allora sarà pianto e stridore di denti per tutti.

    tuttapatata la rimembro pure io, non ci libereremo mai di lei immagino.

    Rispondi
  4. 8 anni ago
    Quello sotto il tavolo

    Come ho fatto a sottovalutare questo schifosissimo tubero che mi stava portando alla morte con il suo alcol, o meglio con la produzione dell’alcol preso dalle patate, si insomma mi stava portando alla morte. Per fortuna che ho letto questo dotto articolo.
    Io per sicurezza uccido anche quelli con il naso a patata!

    Rispondi
  5. 8 anni ago
    falso-staff

    Hakuna Patata

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *